Biblioteche scolastiche: promozione della lettura

Anno scolastico 2022/2023

Valorizzazione delle biblioteche nei plessi del nostro IC

Presentazione

Durata

dal 15 Settembre 2022 al 30 Giugno 2023

Descrizione del progetto

Il progetto di promozione della lettura si lega alle competenze chiave per l’Apprendimento permanente; ci si propone di:

  • arricchire attraverso la lettura il bagaglio lessicale degli alunni italiani e non, affinché siano in grado di interagire adeguatamente sul piano linguistico in diversi contesti culturali e sociali e di esprimere e interpretare concetti, pensieri, sentimenti, fatti e opinioni
  • trasmettere contenuti specifici favorendo l’assimilazione di nuove conoscenze e abilità da applicare anche in contesti diversi, stimolando motivazione e fiducia nelle proprie capacità
  • spingere i ragazzi a organizzare meglio il proprio lavoro scolastico imparando a integrare lo strumento libro e le risorse digitali per la costruzione di saperi
  • insegnare attraverso la conoscenza e l’applicazione del regolamento in materia di prestito il rispetto di oggetti e scadenze, adattando un’abitudine acquisita a nuove esigenze di contesto legate alla sicurezza
  • guidare i ragazzi nella conoscenza dei principali generi letterari per l’infanzia e l’adolescenza, sviluppando la capacità e il piacere della lettura, oltre a un gusto personale in materia letteraria
  • perseguire traguardi comuni ai diversi ordini di scuola, anche in relazione al progetto di costruzione di curricoli verticali

Ogni biblioteca è un organismo complesso, la risultante di elementi imprescindibili: gli spazi e i relativi arredi, le attrezzature e le tecnologie, le collezioni di libri e documenti (fisici e digitali), il personale qualificato e preparato. Tutto questo deve avere al centro l’utente, i suoi bisogni di informazione e conoscenza, i suoi interessi e risorse, e deve essere inserito in una cornice progettuale e di rete. Ciò vale anche per la biblioteca scolastica, il cui progetto è prima di tutto educativo – in quanto concorre al conseguimento degli obiettivi educativi, formativi e culturali – e deve operare in ottica di rete, già all’interno con le varie componenti scolastiche, e all’esterno con le altre scuole e “agenzie” territoriali (biblioteca pubblica, associazioni culturali ecc.). La lettura è pertanto legata prevalentemente alla lettura dei libri di testo mentre la lettura per piacere ha un ruolo marginale. E’ fondamentale pertanto che le biblioteche dei diversi plessi scolastici vengano potenziate, con l’acquisizione di una buona dotazione di libri, di arredi funzionali adatti alle fasce d’età rappresentate nella scuola, strumenti tecnologici adeguati, pc che veicolino i cataloghi che si devono progressivamente affrancare dalla carta La sfida in tutti i plessi è quella di promuovere la lettura per piacere/gioco come consueto aspetto della vita quotidiana. Alcune ricerche, per es. alcuni studi Invalsi, dimostrano che esiste una correlazione tra la biblioteca scolastica, il successo dell’apprendimento e il piacere della lettura tra gli alunni. La biblioteca scolastica è necessaria alla scuola e alle attività didattiche perché sviluppa capacità di vario tipo: abilità di ricerca, analisi critica, creazione e uso condiviso dei prodotti della conoscenza. La lettura è infatti una competenza trasversale che incide in modo significativo sia sul successo scolastico che sulla possibilità di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni.

Obiettivi

  • valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content language integrated learning
  • potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicali, nell'arte e nella storia dell'arte, nel cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni, anche mediante il coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e privati operanti in tali settori
  • sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell'educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell'assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all'autoimprenditorialità
  • sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali
  • alfabetizzazione all'arte, alle tecniche e ai media di produzione e diffusione delle immagini
  • valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore e le imprese

Luogo

Via Campobasso 11

Via Campobasso, 11

Via Carlo Porta 6

Via Carlo Porta, 6

Via Cavagnolo 35

Via Cavagnolo, 35

Via degli Abeti 13

Via degli Abeti, 13

Via dei Pioppi 45

Via dei Pioppi, 45

Via Vallauri 24

Via Vallauri, 24

Responsabili

Organizzato da