Logo zaino per novità plessi
INDIRIZZO MUSICALE

Indirizzo secondaria-Musicale

Scuola secondaria indirizzo musicale per ragazzi dagli 11 ai 13 anni

Cos'è

Per l’indirizzo musicale l’insegnamento di strumento musicale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale. Il percorso, organizzato secondo le modalità previste dal D.M. 201/99, sulla base dei criteri ribaditi nell’art.12 del D.Lgs n.60/2017 e alla luce del recente Decreto Interministeriale del 1 luglio 2022 n. 176, offre la possibilità di intraprendere lo studio di uno fra i quattro strumenti seguenti: VIOLINO, VIOLONCELLO, CLARINETTO, CHITARRA

In continuità con l’Indirizzo musicale attivato all’interno dell’Istituto a partire dall’a.s. 2018-2019 e l’attivazione della sezione musicale presso la sede centrale L. da Vinci e nell’ambito dell’Autonomia scolastica, l’Istituto potenzia la formazione del corso ad indirizzo musicale accogliendo la possibilità di attivare percorsi ad indirizzo musicale che prevedano gruppi di alunni, suddivisi in quattro sottogruppi, ciascuno corrispondente a una diversità strumentale, afferenti a più sedi e/o.
Nella normativa citata si stabilisce che nei percorsi ad indirizzo musicale l’insegnamento di strumento musicale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale. Per gli alunni il monte orario è ripartito fra una lezione individuale di strumento e due collettive, di cui una di musica d’insieme e l’altra di teoria e solfeggio. Le lezioni collettive si svolgono con la compresenza dei docenti dei diversi strumenti musicali: tali attività favoriscono lo sviluppo di processi cognitivi e relazionali.

La pratica strumentale contribuisce a pieno titolo alla crescita armonica della personalità dei ragazzi. Lo studio della musica viene proposto agli alunni nell’ampliamento dell’offerta formativa, in modo utile per arricchire le conoscenze e per un’eventuale prosecuzione degli studi musicali (nei Licei musicali e nei Conservatori) così come previsto dalla Riforma della scuola: il tal senso si configura la recente normativa ministeriale, che arricchisce il monte orario di una nuova ora destinata allo studio della teoria musicale.

L’insegnamento dello strumento fornisce l’appropriazione del linguaggio specifico, offre agli alunni una maggiore capacità interpretativa dei fenomeni musicali in cui sono immersi, un approccio profondo all’ascolto e una ulteriore possibilità di conoscenza ed espressione di sé: ha inoltre, una forte connotazione educativa per lo sviluppo del coordinamento psicofisico e, come ampiamente dimostrato dalle neuroscienze, l’apprendimento dello strumento musicale permette l’interazione di memoria, intelligenza, attenzione e concentrazione.

 

A cosa serve

Obiettivo del corso è quello di offrire una buona alfabetizzazione musicale, far acquisire competenze specifiche per una corretta esecuzione, nonché valorizzare le eccellenze. Particolare attenzione hanno quegli aspetti del far musica, come la musica d’insieme che, oltre a permettere l’acquisizione di competenze specifiche, mette il preadolescente in continua relazione con i coetanei.
La valutazione , al termine del primo e del secondo quadrimestre, sarà effettuata con la formulazione di un voto che verrà riportato nella scheda di valutazione. In sede d’esame conclusivo del I ciclo d'Istruzione, sono previste due prove (orali e pratiche) atte a verificare ed a certificare le abilità e le conoscenze acquisite dagli alunni nell’arco del triennio: la prima nella quale eseguiranno brani solistici ed un’altra in cui eseguiranno in gruppo brani d’insieme.

Come si accede

Possono iscriversi ai percorsi tutti gli alunni delle classi quinte della scuola primaria che ne facciano espressa richiesta al momento dell’iscrizione: non è richiesta alcuna preparazione musicale specifica. Gli allievi vi accedono tramite un test orientativo-attitudinale che si svolge secondo normativa vigente entro la chiusura delle iscrizioni alla scuola secondaria.

Struttura responsabile dell'indirizzo di studio

Luoghi in cui viene erogato l'indirizzo di studio

  • indirizzo

    Via Carlo Porta, 6

  • CAP

    10155

  • Orari

    Dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 17

  • indirizzo

    Via degli Abeti, 13

  • CAP

    10156

  • Orari

    Dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 17

Orario delle classi

Da Lunedì a Venerdì 8,00-14,00 - pausa pranzo 14-14,30
Lezione di strumento
Da Lunedì a Giovedì : 14,30-19,00 – Venerdì: 14,30-17
Quadro orario secondaria: riferimenti normativi
Il quadro orario delle discipline nella scuola Secondaria I grado è regolamentato dall’art.5 del Regolamento sul primo ciclo, approvato con DPR n.89/2009 dove si stabilisce quanto segue:
“L’orario annuale obbligatorio delle lezioni nella scuola secondaria di I grado e’ di complessive 990 ore, corrispondente a 29 ore settimanali, più 33 ore annuali da destinare ad attività di approfondimento riferita agli insegnamenti di materie letterarie. Nel tempo prolungato il monte ore è determinato mediamente in 36 ore settimanali, elevabili fino a 40, comprensive delle ore destinate agli insegnamenti e alle attività e al tempo dedicato alla mensa [...]”

Contatti

Documenti

Informativa trattamento dati personali-Commissioni d'esame

Informativa per il trattamento dei dati personali – Componenti Commissioni Esami di Stato - artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 ("GDPR")

Modulistica Docenti

Moduli per richieste